#èTempo di novità | 19

il veneto che vogliamo

Care amiche a cari amici,

sostenitori ed elettori della Lista è Tempo – Prospettiva Spinea
Vi scriviamo in vista delle elezioni Regionali e al voto referendario dei prossimi 20 e 21 settembre 2020 invitandovi a partecipare al voto andando numerosi ai seggi affinché le forze politiche che meglio rappresentano la nostra visione politica e sociale possano ottenere il più ampio consenso.
Come movimento abbiamo fin dall’inizio contribuito a costruire le proposte che sono contenute nel programma di “Il Veneto che Vogliamo” a sostegno della candidatura di Arturo Lorenzoni alla Presidenza della Regione Veneto, candidatura che è espressione diretta di un movimento civico e popolare in netta contrapposizione con l’attuale gestione della Regione ad opera di un centro-destra a guida leghista che in decenni di malgoverno ha fatto del Veneto il territorio più cementificato di tutta Italia. Puoi scoprire tutto il programma su www.venetochevogliamo.it
Vi chiediamo dunque di votare apponendo la croce sul simbolo di Il Veneto che Vogliamo – Lorenzoni Presidente accanto al quale potrete esprimere fino a due preferenze, purché di genere opposto. Noi sosteniamo: come donna Vania Trolese, come uomini Gabriele Scaramuzza ed Emilio Zen, tutti e tre garanzia di preparazione e conoscenza del territorio.

il veneto che vogliamo

Riguardo al Referendum per confermare o meno il taglio dei parlamentari la nostra netta opposizione a questo modo spiccio di fare politica ci convince a votare decisamente NO. Il nostro è un NO alla demagogia, è un NO alla riduzione della rappresentanza delle minoranze a livello nazionale e locale in assenza di una legge elettorale che preveda dei correttivi per il riequilibrio dei territori e delle minoranze che garantiscano diritti e libertà.
Siamo consapevoli che così il Parlamento non funziona come dovrebbe, ma il taglio dei Parlamentari è la strada più sbagliata e dannosa. Le riforme costituzionali sono tema troppo serio per essere ridotto ad un semplice ed irrisorio risparmio con il taglio del numero dei rappresentanti del popolo. La qualità del lavoro parlamentare non dipende dal numero dei componenti ma dalla preparazione e dalla cultura degli stessi, dalla presenza assidua e propositiva ai lavori parlamentari, dalla serietà con cui ciascuno si assume l’onore e l’onere di rappresentare, come recita la Costituzione della Repubblica Italiana, l’intero popolo italiano e non gli interessi corporativi.
Pur ritenendo importante l’ascolto del territorio dei propri elettori noi siamo fermamente convinti che questo vada affiancato alla tutela e alla difesa del superiore interesse nazionale, che non è altro che l’interesse di tutte le donne e gli uomini che vivono sull’intero territorio nazionale, nessuno escluso.

A presto,
PS: ci trovi spesso, il sabato mattina, con il nostro gazebo davanti al Comune di Spinea. Ti aspettiamo, per due chiacchiere o per aiutarci. Abbiamo bisogno anche di te

è Tempo - Prospettiva Spinea

Scrivici: etempo.spinea@gmail.com
seguici:sito\\Facebook\\Twitter\\Instagram